Pragmatiche, intuitive, veloci nel risolvere problemi. Innovatrici per vocazione. Chi meglio delle donne può dare un contributo alla rivoluzione tecnologica?

Maria Pia Giovannini, vicepresidente del Club Dirigenti Tecnologie dell’Informazione Roma, ha lanciato qualce giorno fa un “Manifesto donne Ict”. «L’intento è quello di sottolineare quanto sia importante in questo momento valorizzare e raccogliere le potenzialità delle donne nell’innovazione», spiega Giovannini che come dirigente Agid (agenzia per l’Italia digitale) ha partecipato alla stesura dei programmi di governo l’informatizzazione della pubblica amministrazione. «C’è una maggiore propensione delle donne a fare innovazione e ritengo vada sfruttata questa loro capacità di migliorare l’organizzazione dei processi e di sviluppare soluzioni di fronte alle difficoltà».

 

CLICCA QUI per continuare a leggere l’articolo.

Lascia un commento

Devi essere connesso per inviare un commento.